lunedì 19 novembre 2018
 
  in Primo Piano
  I VIAGGI DELLA LIBRERIA
  LA FINESTRA SUL CORTILE
  TUTTO PROCEDE IN PERFETTO DISORDINE
  EYES WIDE SHUT
  Archivio News »
  Newsletter
iscrivi cancella

 
Archivio News

IL LIBRO CONSIGLIATO
LA FINE DELLE BUONE MANIERE
86ed096910cfef9497d3ef8e006dc0a1.jpgdi Francesca Marciano

Due donne occidentali che non potrebbero essere più diverse partono insieme per l'Afghanistan con un compito arduo: fotografare i volti delle donne che si ribellano - a volte anche con il suicidio - ai matrimoni combinati. La prima, Maria Galante, torna così alla carriera di fotogiornalista, che aveva lasciato in un momento di fragilità per rifugiarsi nella sicurezza di uno studio dove preferisce fotografare cibo anziché persone. L'altra, Imo Glass, brillante inviata di guerra inglese, è una seducente 'citoyenne du monde' che parla quattro lingue e sembra non aver paura di nulla. Ad attenderle a Kabul c'è Hanif, interprete riservato ma pieno di risorse che le accompagnerà in una città insidiosa e martoriata, popolata da uomini che di mestiere fanno la guerra: spie, mercanti di armi, bodyguard dai modi brutali, ed ex mujahidin dai modi viceversa squisiti ma dalle mani ancora sporche di sangue. Quando però Maria riesce a puntare l'obiettivo sulle donne di un villaggio sperduto tra le montagne dell'Hindukush - fantasmi velati senza voce né diritti - si trova davanti a una scelta etica e morale dalla quale trarrà nuova consapevolezza.
Francesca Marciano ci regala un racconto di prepotente impatto visivo e insieme di intensa introspezione, una storia che parla di vulnerabilità e di violenza, che emoziona e fa riflettere su cosa accade davvero tra uomini e donne quando cultura, nazionalità e religione non contano più nulla e vale solo la legge del più forte.

Chiedi a Gianluca la tua copia in libreria!



  © 2005-2007 Libreria del Teatro Home Page  |  Eventi  |  Gallery  |  FuoriCatalogo  |  Forum  |  Contatti  |  Privacy
   Gianfranco Cannito