lunedì 19 novembre 2018
 
  in Primo Piano
  I VIAGGI DELLA LIBRERIA
  LA FINESTRA SUL CORTILE
  TUTTO PROCEDE IN PERFETTO DISORDINE
  EYES WIDE SHUT
  Archivio News »
  Newsletter
iscrivi cancella

 
Archivio News

IL SALOTTO LETTERARIO
di Marica
A poco servono le categorie-correttivo (come i "lettori morbidi" persone cioè che in realtà hanno letto uno o due libri nel periodo considerato pur essendosi dichiarati non lettori) che l'Istat inventa per ingrossare le percentuali dei lettori abituali: gli italiani quasi orgogliosamente "scelgono di non leggere" e rimangono ancorati agli ultimi posti delle statistiche europee sulla lettura. La promozione a riscoprire il piacere di appasionarsi all'arte delle parola diventa, pertanto, una sfida difficile da vincere e la "Libreria del Teatro" si mette in gioco, nel suo piccolo, facendo leva su una delle variabili maggiormente determinanti: gli spazi di lettura.
A partire da questa settimana, dal martedì al venerdì, dalle 18,30 alle 20,30, il centro studi Sen G De Gennaro ospiterà quanti vogliano immergersi tra le pagine di un buon libro in un ambiente caldo ed accogliente: a chiunque è infatti aperta la possibilità di prendere gratuitamente un testo dalla "Libreria del Teatro" e di leggerlo in tutta tranquillità nei salotti del Centro Studi.
E' un'iniziativa di grande ricaduta socio-culturale, che permetterà a molti di riscoprire il piacere della lettura, un piacere a più dimensioni che partendo da quello più antico, sensuale, del farsi raccontare le storie si colora delle tonalità dell'euristica, della ricerca e della scoperta e si arricchisce, al fine, di un sapore diverso, più maturo, quello dell'apprendere nuovi meccanismi costruttivi del testo.
"I libri sono una fondamentale risorsa per appropriarsi dei valori della saggezza, della bellezza e del pensiero umano, sono veicoli di trasporto della creatività, dell'informazione e della educazione. Finestra sulla diversità delle culture e ponte fra civiltà, al di là dello spazio e del tempo, i libri sono fonte di dialogo, mezzo di scambio e fonte di evoluzione."(Matsuura)... Sta a noi, adesso, non dimenticare quanto siano preziosi.



  © 2005-2007 Libreria del Teatro Home Page  |  Eventi  |  Gallery  |  FuoriCatalogo  |  Forum  |  Contatti  |  Privacy
   Gianfranco Cannito